Disagio della Coppia


Quando chiedere un aiuto professionale

Migrate gli amantiQuando è opportuno chiedere un aiuto professionale?
La coppia si basa su una molteplicità di sottili equilibri in constante divenire, non stupisce quindi, che si possa affrontare uno o più momenti di crisi e riassestamento.

Spesso, la coppia ha al suo interno le competenze per superare queste difficoltà, altre volte no. Sicuramente è opportuno chiedere aiuto solo dopo che si è provato ad affrontare da soli la problematica e non si è arrivati ad una soluzione soddisfacente, quando si ha la sensazione di “girare a vuoto”.

Difficoltà di Comunicazione

Le difficoltà di comunicare sono tra le cause più frequenti di richiesta di un aiuto professionale.

La comunicazione può essere problematica perché in un determinato ambito le difficoltà di ciascuno dei membri della coppia rendono difficile o impossibile lo scambio, oppure perché la comunicazione è difettosa nella sua essenza.

Avere una buona comunicazione, non vuol dire parlare tanto, né raccontarsi tutto. Significa, attraverso le parole o gli atti che compiamo, dare la possibilità  all’altro di conoscerci sufficientemente a fondo e comprendere sufficientemente bene ciò che stiamo pensando e provando e viceversa. La conquista di queste competenze è spesso uno degli obiettivi del percorso terapeutico.

Difficoltà nella sfera sessuale

Anche le difficoltà nella sfera sessuale possono talvolta essere dovute a difficoltà di comunicazione. Altre volte, invece, si possono sovrapporre problematiche fisiche e psichiche che creano un dedalo di difficoltà ed emozioni negative nelle quali i partner possono sentirsi imprigionati.

Separazione – Divorzio

Quando si arriva al punto in cui i partner si chiedono se vale ancora la pena continuare ad investire sul loro rapporto oppure no, il dolore dato dall’idea di una separazione è molto complesso da affrontare da soli. In particolare, quando ci sono figli piccoli o adolescenti è quasi impossibile riuscire ad affrontare il lutto della separazione senza coinvolgere, alle volte in malo modo, anche chi andrebbe invece protetto. In questo ultimo caso, la terapia può aiutare a prendere una decisione e a gestire le emozioni intense che da essa derivano, aiutando i componenti della coppia a collaborare, nonostante tutto, per tutelare i figli.


SE HAI TROVATO IL CONTENUTO INTERESSANTE CONDIVIDILO SU:

twitter icon Twitter facebook icon Facebook Google+ icon Google+